venerdì 27 novembre 2015

Il primo caffè del mattino - Diego Galdino

Buonasera a tutti,
finalmente venerdì...oppure devo pensare a domani e dire "mannaggia" è venerdi'? non lo so, dipende da quali punti di vista. Oggi ho raggiunto il mio terzo obiettivo relativo alla mia partecipazione al "Lotto Reading Challenge Terza Tappa" N. 68 Un libro il cui titolo contenga un alimento : Il primo caffè del mattino di Diego Galdino pag. 273.
Sinossi: Massimo ha poco più di trent'anni, è il proprietario di un piccolo bar nel cuore di Roma, e non si è mai innamorato davvero. Ogni mattina, all'alba, attraversa le vie della città ancora addormentate, dove si sente il profumo del pane appena sfornato, e raggiunge il suo bar. Lì lo aspetta il primo caffè della giornata, quello dall'aroma più intenso, e dal sapore più buono. In fin dei conti sta bene anche da solo, continua a ripetersi man mano che il locale si anima: a tenergli compagnia ci pensano i clienti affezionati, con cui ogni mattina Massimo saluta la giornata fra tintinnio di tazzine, profumo di cornetti caldi e un po' di chiacchiere. Allora come mai, il giorno in cui improvvisamente entra nel bar una ragazza dagli occhi verdi, il viso spruzzato di lentiggini e l'aria sperduta di una turista straniera, Massimo non riesce a toglierle gli occhi di dosso? Né tanto meno a farsi capire in nessuna lingua: al punto che, tempo cinque minuti di interazione, si ritrova una zuccheriera rovesciata addosso, la porta sbattuta in faccia e qualcosa di molto simile a un cuore spezzato che gli martella nel petto. Ma la ragazza con le lentiggini, che viene da Parigi, di nome fa Geneviève e di mestiere inventa cruciverba, tornerà presto da Massimo: perché ha un segreto che non può rivelare a nessuno, e che la lega proprio a quel luogo. Massimo - che da quando l'ha incontrata la prima volta, con la frangia spettinata e il vestito rosso - non se l'è più tolta dalla testa, non potrà che corteggiarla...
Il mio pensiero: Devo dire che era già da qualche tempo che ero attratta da questo libro, ma le mie aspettative non erano molto alte. Invece sono piacevolmente sorpresa. Sia perchè l'autore racconta la storia d'amore finalmente da parte di un uomo e poi è sorprendentemente realistico. Non ti annoia, a volte ti fa ridere a crepapelle ma è veramente piacevole. E piacevole che dopo il finale..ti spiega tutti i tipi di caffè e come si preparano! 
E voi l'avete letto?

♥♥♥♥

Terza tappa "Lotto Reading Challenge - Obiettivi

Buonasera e buon sabato a tutti,
stasera ho finito il primo libro relative alla Terza Tappa per cui prima è doveroso parlarVi delle mie scelte e degli obiettivi assegnatami. (quando ho scritto questo post!) adesso sono al terzo! Devo farcela!

I miei obiettivi e relative scelte:

3: Un libro con una persona in copertina = Albion di Bianca Marconero




15: Un libro di un autore il cui cognome inizi per P = 


28: Un libro che tratta una storia vera =
47: Un libro che parli di donne = Fiore di Fulmine di Vanessa Roggeri





68: Un libro con il titolo che contenga un alimento = Il primo caffè del mattino di Diego Galdino



Contenta? Mi mancano solo due titoli. Chi mi aiuta?

E adesso? Si legge!


sabato 7 novembre 2015

Fiore di Fulmine di Vanessa Roggero

E rieccomi al mio secondo Obiettivo! sempre relativo alla mia partecipazione al "Lotto Reading Challenge Terza Tappa" Obiettivo N. 47 Un libro che parli di donne. "Fiore di Fulmine di Vanessa Roggero" pag. 254


Sinossi: È quasi sera, quando all’improvviso il cielo si fa livido mentre enormi nuvole nere galoppano a colorare gli ultimi raggi di sole. Da sempre, la prima cosa da fare è rintanarsi in casa, coprire gli specchi e pregare che il temporale svanisca presto. Eppure la piccola Nora, undici anni e il coraggio più scellerato che la gente di Monte Narba abbia mai visto, non ha nessuna intenzione di mettersi al riparo. Nora vuole sfidare il vento che soffia sempre più forte e correre sulla cima della collina. È appena arrivata sotto una grande quercia quando un fulmine la colpisce sbalzandola lontano, esanime. Per tutto il piccolo villaggio sardo dove è cresciuta la bimba è morta. Ma non è quello il suo destino. Nora riapre i suoi enormi occhi verdi, torna alla vita. Il fulmine le ha lasciato il segno di un fiore rosso sulla pelle bianca e la capacità di vedere quello che gli altri non vedono. Nella sua famiglia nessuno la riconosce più. Non sua madre, con cui amava ricamare la sera alla luce fioca di una candela, né i suoi fratelli, adorati compagni di scorribande nei boschi. C’è un nome per quelle come lei, bidemortos, coloro che parlano con i morti, e tutti ne hanno paura. È diventata una reietta, una maledetta. Nel piccolo paese sardo non c’è più posto per lei. La sua nuova casa è Cagliari, in un convento, dove Nora chiude la sua anima in un guscio di dolore, mentre aspetta invano che qualcuno torni a prenderla. Finché un giorno, una donna vestita di nero, elegante e altera, si staglia sulla soglia del convento. È Donna Trinez, una ricca viscontessa. Lei conosce la storia di Nora e sa cosa significa perdere una parte della propria anima. Per questo ha deciso di aiutarla contro tutte le superstizioni. Perché uno sguardo buono e una carezza possono far rifiorire anche un cuore ferito.
Il book- trailer
Il mio pensiero: Devo dire che anche questo è uno di quei libri che era nella mia lista da leggere. Ed eccomi qui appena finito di leggerlo. Questo è un libro che ti tocca nel profondo e malgrado, abbia del fantasioso Vi è inserito un denuncia di cosa purtroppo accade tutti i giorni. Ai tempi si diceva allontanare. Oggi si chiama diversità. Una bambina che ti tocca nel profondo per il suo dolore, per pagare qualcosa di cui non ha colpa. Dell'amore e della forza delle donne. Complimenti all'autrice che non mi ha fatto staccare gli occhi dal libro. E' la prima volta che la leggo e sono curiosa di leggere altro da lei.

♥♥♥♥

Albion - Bianca Marconero

Buonasera a tutti,
stasera finalmente trovo un po' di tempo per aggiornami, nelle mie letture. Voglio prima dedicarlo alla mia partecipazione alla "Lotto Reading Challenge" Terza Tappa. 
Primo obiettivo raggiunto. N. 3 Un libro con una persona sulla copertina. La mia scelta è stata   "Albion " di Bianca Marconero pag. 474



Sinossi: Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore – morto in circostanze misteriose –, nel giorno del funerale dell’amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. È infatti giunto il momento di iscriversi all’Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia. 
Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell’amicizia e capirà che l’amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio. 
Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell’eco di un amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all’epilogo, tra le mura di un’antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. 
Il destino di un re il cui nome è leggenda. 




Il mio pensiero: Devo dire che nutrivo grande aspettative da questo libro. Era tanto che volevo leggerlo e finalmente è arrivato il suo momento. La scrittura di Bianca ti cattura, scorrevolissima e piacevole e la narrazione non ti annoia mai, anzi non riesci a fare una pausa. All'inizio il protagonista...è pesante Marco sarebbe francamente da picchiare a prima vista. Arrogante presuntuoso e viziato. Piano piano la scrittrice riesce a fare crescere i suoi personaggi e a farti innamorare anche di Marco! Si vi innamorerete di lui, ma anche ti tutti gli altri protagonisti di questo romanzo. E voi lo avete letto? Io ho comprato il secondo "Ombre" e non vedo l'ora di leggerlo!
♥♥♥♥

giovedì 1 ottobre 2015

Il mio splendido miglior amico - A.G Howard

Buonasera a tutti,
già da ieri ho concluso il libro relativo alla mia partecipazione alla "l'Lgs Trivial Giveaway", prima tappa e cioe' quello presentato da "la Biblioteca di Eliza". "Il mio splendido miglior amico" di A.G Howard. pag.406.
Sinossi: Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo "Alice nel Paese delle Meraviglie". Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un'incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l'abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell'ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?
Il mio pensiero: Non so se qualcuno di voi che mi segue l'ha mai letto. Ma io avevo un'aspettativa enorme su questo libro. Avevo letto qui e li' fra qualche blog, che era addirittura il mio miglior libro  fantasy (letto da qualcuno). Bè a mio parere non è un fantasy è una fastidiosa storia che avrebbe potuto essere abbastanza carina se,  la scrittrice non si fosse cosi' dilungata sulla descrizione di alcuni particolari fastidiosi. Liquami viscidi, mostri inventati e tanti insetti...oddio io forse perchè l'unica fiaba che ho "odiato" da bambina è Alice nel Paese delle Meraviglie, forse questo libro non era proprio il caso che lo leggessi. La storia è carina, adolescenziale ma pesante. Almeno per me. Era fastidiosa già Alice non serviva anche Alyssa. Non lo consiglio a meno che non abbiate 12 anni.
♥♥


sabato 26 settembre 2015

L'invenzioni delle ali - Sue Monk Kidd - Ed Mondadori

Salve a tutti,
anche se l'ho finito da qualche giorno, ho proprio voglia di parlarVi della mia ultima lettura. Prima di tutto devo ringraziare "Un Libro per Amico" per avermelo consigliato! Parlo di "L'invenzione della Ali di Sue Monk Kidd- pag. 393.



SinossiCharleston, South Carolina, 1903. Sarah per il suo undicesimo compleanno riceve indono Hetty, sua coetanea, destinata a diventare la sua cameriera personale. Sarah però non è una bambina come tutte le altre della sua età; è sveglia e intelligente, ma soprattutto è avida di libri, dai quali apprende le riflessioni dei grandi pensatori che, tutte insieme, sono raccolte nella grande libreria del padre e che, per lei, rappresentano il tesoro più grande, nonché rifugio e conforto. Sarah ha anche un sogno: vuole diventare un giurista. Proprio in nome della sua formazione e delle sue aspirazioni, si opporrà fin da subito al dono ricevuto battendosi per la libertà di Hetty. Un’impresa molto difficile che la vede costretta a combattere contro un potere molto più forte di lei che, in fondo, è ancora una bambina. Nonostante questo, però, non si arrende, decisa com’è a rendere libera la sua piccola schiava, insegnandole così a leggere e a scrivere. Quest’ultima azione provocherà l’ira della famiglia che segnerà un po’ la fine dei suoi desideri. Sarah si rende conto che la vita di una donna della sua epoca corre su una strada già segnata in precedenza, ma tutto prende un’altra forma con l’arrivo di Nina, sua sorella, di cui lei sarà la madre tutelare. È insieme a lei che inizia un percorso che le condurrà sempre più lontano dal credo al quale sembravano essere destinate, riuscendo così a portare avanti la loro campagna anti schiavista, a favore dei diritti civili delle donne e degli emarginati.   
L’altra parte c’è Hetty che incarna in sé tutta la storia delle tradizioni di un popolo, quello africano, che si trova a vivere in una condizione di schiavitù, ma che conduce un’incessante lotta per affermare i propri diritti e per non vedere scalfire la propria dignità. Tradizioni che si tramandano di generazione in generazione e che vengono legate insieme da un filo sottilissimo destinato a durare in eterno.
La storia di una bambina bianca e di una bambina nera che sembrava non riuscisse ad incontrasi mai, ma che invece scorre su due binari paralleli e che ci fa vivere un rapporto speciale durato tutta una vita.
Il mio pensiero: Devo dire che sin da subito, ho compreso che questo libro mi sarebbe piaciuto. Sarah è una donna che non ha peli sulla lingua. Vive in un periodo difficilissimo e sin da subito ha una bontà d'animo disarmante. Il romanzo tratta di una storia vera. Due sorelle che dedicano la vita per la lotta contro l'abolizione della schiavitù. Il metodo di scrittura e descrizione è molto scorrevole e ti fa venire voglia si scoprire come proseguirà la storia. Ti cattura e ti disarma. Non è un libro semplice, per il tema trattato. Successivamente alla fine l'autrice ci invita a scoprire che le donne citate sul libro sono davvero esistite e hanno davvero lottato per l'ingiustizia piu' atroce di quei tempi. Personalmente credo che sia un libro che dovrebbero leggere tutti. E voi l'avete letto?
♥♥♥♥

martedì 15 settembre 2015

Io Prima di Te - Jojo Moyes

Salve a tutti,
mi sento un po' ferma con i miei pensieri riguardo i libri che leggo. Ma settembre è sempre un mese caotico, l'inizio della scuola e la ripresa al lavoro e alla vita quotidiana è dura. Veramente dura. Riabituarsi a tutto il tam-tam giornaliero. Oggi infatti sono andata ad accompagnare mia figlia a scuola, il primo giorno di scuola.Oddio non voglio pensare quanto è cresciuta. Ma ieri sera ho finito un libro che mi ha addirittura sconvolta. Parlo di "Io prima di Te di Jojo Moyes" pag. 391

Sinossi:  A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l'altro per sempre. "Io prima di te" è la storia di un incontro. L'incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto successo, la ricchezza e la felicità, e all'improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l'una all'altra a mettersi in gioco.

Il mio pensiero: Scommetto che molti di voi lo hanno già letto da tempo. Ma io ancora non avevo avuto questo piacere. Infatti della stessa autrice, ho già letto "Luna di Miele a Parigi" e devo dire che non mi è piaciuto granché. Infatti malgrado avessi visto questa copertina in giro per i vari blog, non avevo considerato l'idea di leggerlo. Ma dopo aver finito il lentissimo "Il frutto proibito" avevo bisogno di una scossa. Ed eccomi qui. Mi sono innamorata quasi subito del tipo di scrittura dell'autrice, senza fronzoli e lentezza. Anzi, all'inizio pensavo mi mancassero alcune pagine (ihihih) invece, via via che andavo avanti, mi sono innamorata di questa storia. All'inizio mi sono innamorata di questa aria che palesemente avvolge Will. Quasi subito ho ammirato, la storia. Non certo facile, ma che ti affascina e non ti fa rendere conto delle pagine che passano sotto i tuoi occhi. L'argomento trattato è un argomento che non si tratta facilmente. Per tutto il tempo fa pensare che Lou cerchi di aiutare Will. Invece Will aiuterà Lou. Non voglio anticipare nulla. Odio quando raccontano tutto il libro, vi dico solo leggetelo! Io mi sono sciolta il lacrime, non riuscivo a fermarmi. Veramente profondo e toccante. Il mio voto? Il massimo!
♥♥♥♥♥

giovedì 3 settembre 2015

Lo Zahir di Paulo Coelho - ed Bompiani

Salve,
a tutti con il rientro al lavoro anche letture ne risentono. Infatti, ci ho messo un po' per leggere un libro che desideravo di leggere da molto tempo. Parola di "Lo Zahir di Paulo Choelo" pag. 316
Sinossi: Un giorno, uno scrittore famoso scopre che la moglie, corrispondente di guerra, lo ha abbandonato senza lasciare traccia e senza nessuna spiegazione plausibile. Nonostante il successo e un nuovo amore, il pensiero dell'assenza della donna continua a tormentarlo e gli invade la mente fino a gettarlo in un totale smarrimento. E' stata rapita, ricattata, o semplicemente si è stancata del matrimonio? L'inquietudine che gli deriva è tanto forte quanto l'attrazione che lei continua a esercitare su di lui. La ricerca di lei e del significato della propria vita, porta lo scrittore dalla Francia alla Spagna e alla Croazia, sino a raggiungere gli affascinanti paesaggi desolati dell'Asia Centrale. E ancora di più, lo allontana dalla sicurezza del suo mondo verso un cammino completamente sconosciuto, alla ricerca di un nuovo modo di intendere la natura dell'amore e il potere ineludibile del destino. 

Con questo suo nuovo romanzo, lo Zhair, Paulo Coelho non solo conferma le sue doti di scrittore, ma anche la sua straordinaria capacità di intuire che cosa significhi per un essere umano vivere in un mondo ricco di possibilità.

Il mio pensiero: Devo dire che Paulo è sempre stato molto profondo, mi ha già incantato in passato con "Il cammino di Santiago". Questo a mio modesto parere è un libro che contiene delle "perle di saggezza" non è un libro da leggere soltanto una volta ma anche due o tre volte. Non voglio rubare nulla al "futuro" lettore, ma scrivo soltanto due passi.

<< Tu non sei nessuno: non osare nemmeno pensare di saperne più di noi. Tu non sei minimamente importante, non riesci a fare bene niente, il tuo lavoro è insignificante, se non osi sfidarci, potrai vivere felice. Considera sempre seriamente ciò che diciamo, e non ridere mai delle nostre opinioni>>

<< Un guerriero della luce non dimentica mai la gratitudine. Durante la lotta, è stato aiutato dagli angeli: le forze celesti hanno messo ogni cosa al proprio posto, permettendo a lui di dare il meglio di sè. Perciò quanto il sole tramonta, egli si inginocchia e ringrazia il Manto Protettore che lo circonda >>

Chi di voi lo ha letto?

 ♥♥♥♥♥


sabato 29 agosto 2015

Le Sette Sorelle - Maia - di Lucinda Riley

Salve a tutti, ultimo giorno di ferie e anche se il rientro al lavoro sarà sicuramente molto pesante. Sono contenta. Oggi ho terminato un libro che avevo acquistato da qualche mese e che mi guardava, come se volesse dirmi ma quando mi leggi? "Sette Sorelle - Maya" - di Lucinda Riley pag. 568.

Sinossi: Il primo, straordinario capitolo di una serie di sette libri: la conferma di un talento di una grande scrittrice. 
Pa' Salt ci aveva adottate quanto avevamo solo pochi mesi vita, orfane provenienti dai quattro angoli della Terra. E ognuna di noi, come amava ricordarci spesso, era diversa dalle altre, speciale....eravamo le sue ragazze. I nostri nomi erano quelli delle Sette Sorelle, le Pleiadi, la sua costellazione preferita. "Maia" è la prima e la piu' antica, questo è il mio nome.
Bellissima eppure timida e solitaria, Mai è l'unica delle sue sorelle ad abitare ancora con il padre ad Atlantis, lo splendido castello sul Lago di Ginevra. Ma proprio mentre si trova Londra da un'amica, giunge improvvisa la telefonata della governante. Pa' Salt è morto. Quel padre generoso e carismatico, che le ha adottate da bambine raccogliendole da ogni angolo del mondo e dando a ciascuna in nome di una stella, era un uomo di cui nessuno, nemmeno il suo avvocato e amico di sempre, conosceva il passato. Rientrate precipitosamente nella villa, le sorelle scoprono il singolare testamento; una sfera armillare, i cui anelli recano incise alcune coordinate misteriose. Maia sarà la prima a volerle decifrare e a trovare il coraggio di partire alla ricerca delle sue origini. Un viaggio che la porterà nel cuore pulsante di Rio de Janiero, dove un vecchio plico di lettere le farà rivivedere l'emozionante storia della sua antenata Izabela, di cui ha ereditato l'incantevole bellezza. Con l'aiuto dell'affascinante scrittore Floriano, Maia riporterà alla luce il segreto di un amore sbocciato nella Parigi bohèmienne degli anni '20, inestricabilmente legato alla costruzione della statua del Cristo che torreggia maestosa su Rio. Una vicenda destinata a stravolgere la vita di Maia.

Il mio pensiero: Devo dire che questo libro mi ha letteralmente affascinato. Sia per la struttura narrativa particolare che per i cenni storici inseriti. Infatti Maia attraverso la lettura delle lettere che ha ricevuto, ci porta negli anni '20 alla progettazione e realizzazione del Cristo Redentore di Rio De Janeiro. 

Dopo essermi documentata ho scoperto che l'autrice ha scelto la storia e i veri nomi dei realizzatori del progetto. Con una piacevole narrazione della storia, l'autrice è riuscita a catturare la mia totale attenzione. Piacevolmente sorpresa dalla storia con cenni storici, il romanzo scorre veloce e ad ogni parola tira l'altra. Un libro consigliato a molti. Con una grande profondità. Anche se è auto-conclusivo credo che continuerò ad acquistare e leggere i libri successivi. 
Promosso a pieni voti e voi lo avete letto?
♥♥♥♥



giovedì 27 agosto 2015

La piccola principessa di Frances Hodgson Burnett

Buongiorno a tutti,
le mie vacanze sono agli sgoccioli e presto tornerò al mio solito tran-tran e le mie corse giornaliere per raggiungere gli obiettivi giornalieri. Ieri ho letto (dopo insistenze di mia figlia) un libro che fa parte dei classici. "La piccola Principessa" di Frances Hodgson Burnett pag. 123



Sinossi: Racconta la storia narra di Sara, giovane studentessa, che viene iscritta in un collegio femminile. Data la sua situazione privilegiata, grazie al padre ricco, viene trattata con il dovuto rispetto e stima. Nonostante la sua fortuna, Sara, è una ragazza buona e generosa con il prossimo e amata da tutti. Diventa amica della piccola Lottie, entrambe orfane della madre, e di Rebecca, una giovane sguattera dell'istituto. Purtroppo la sua situazione precipita una volta che il padre muore, lasciandola senza denaro né beni. La direttrice pensa quindi di cacciare Sara da collegio, ma si convince che un gesto simile potrebbe danneggiare il buon nome dello stesso, decide di approfittare della situazione e di sfruttarla come domestica. La sua indole pacifica non la fa ribellare, bensì riesce a resistere alla situazione data la sua fervida immaginazione che le fa creare mentalmente le più deliziose vicende e storie fantastiche. La grande generosità di Sara sarà premiata, dopo le infelici vicissitudini: il socio del padre riuscirà a trovarla e ad adottarla. Da questo romanzo è stato tratto anche un musical di successo a Broadway, e ancora oggi ne vengono create nuove versioni.
Il mio pensiero: Il romanzo malgrado sia composto da poche pagine è un classico che dovrebbero leggere tutti. (A dire il vero l'avevo già letto da piccolina) Ha una forte morale e anche se è un po' triste ha un lieto fine. La piccola Principessa parla di Sara che malgrado le avversità della vita, la povertà e le cattiverie subite riesce nella vita a comportarsi e vivere sempre come una principessa, con il cuore d'oro. Libro consigliatissimo a chi non ha letto o visto il film.

♥♥♥♥♥

mercoledì 26 agosto 2015

Rebel di Alexandra Adornetto

Buongiorno, continuano le mie vacanze e le mie scoperte di altri libri, che ancora non ho letto. Oggi ho completato "Rebel di Alexandra Adornetto" pag. 378.


Sinossi: Tre lampi nella notte, come stelle piovute dal cielo. Sono Gabriel, l'arcangelo guerriero, Ivy, la guaritrice, e infine Bethany, alla sua prima esperienza sulla Terra. Sono stati inviati a Venus Cove perché una serie di tragedie si è abbattuta su quella pacifica cittadina di mare: una liceale ha perso la vita in un incendio, un altro studente è rimasto ucciso scivolando da un tetto, alcuni bambini sono morti a causa di una violenta influenza... Per gli esseri umani si è trattato di tragiche fatalità; per gli angeli, invece, sono segni ben precisi di un piano demoniaco assai più vasto. E il compito di Bethany, che ha assunto le sembianze di un'adolescente, è frequentare la Bryce Hamilton School per scoprire se c'è un legame tra la scuola e le Forze Oscure. Sebbene l'impatto con la nuova realtà sia traumatico e fare amicizia coi compagni sembri un'impresa impossibile, Bethany a poco a poco si cala nella parte e inizia a parlare come loro, ad agire come loro e, soprattutto, ad amare come loro: agli angeli è proibito provare sentimenti umani tuttavia, non appena incrocia lo sguardo di Xavier - uno sguardo che nasconde un passato doloroso -, lei si sente pronta persino a infrangere le leggi del Cielo pur di stare con lui... L'amore la distruggerà o il suo atto di ribellione salverà il mondo?
Il mio pensiero: Ho acquistato questo libro con tanta aspettativa, primo della trilogia di Halo. La scrittrice (saputo dopo) giovanissima, ma capace. Devo dire che il suo stile molto semplice e scorrevole non mi dispiace. Dopo aver letto di demoni, guerrieri, vampiri licantropi, sicuramente mi mancava la parte più dolce quella degli Angeli. Devo dire che l'inizio mi ha intrigato molto. Il racconto ti incita ad andare avanti. Dopo via via diventa un po' lento mentre il finale è pieno di colpi di scena. Se posso azzardarmi avrei sviluppato un po' meglio la sconfitta del male. Carino, ma non ho ancora deciso se comprare gli altri due. Voi li avete letti? Che ne pensate? Devo continuare a leggerli?

♥♥♥ 

domenica 23 agosto 2015

E le stelle non stanno a guardare - Loredana Limone - Ed. Tea

Buona domenica a tutti,
spero che come me vi state rilassando. Io piu' che passare le vacanze facendo qualcosa di folle o di nuovo. Sto coltivando una mia passione. La lettura! Ho appena finito di leggere con immenso piacere il libro "E le Stelle Non Stanno a Guardare" di Loredana Limone pag. 382.
Sinossi:Tanti sono gli avvenimenti che scombussolano le giornate di Borgo Propizio e dei suoi numerosi abitanti, come la sempreverde zia Letizia, indaffarata a gestire la latteria insieme a Belinda, nipote acidina; le due sorelle Mariolina e Marietta, con il loro teatrino di litigi e riappacificazioni; l'amabile Ruggero, rozzo-che-piace; Dora, più pettegola che giornalaia; il maresciallo capo Bartolomeo Saltalamacchia... Con a capo il sindaco Rondinella, il paese sfoggia una nuova zelante giunta, il cui assessore alla Cultura, il nevrotico professor Tranquillo Conforti, incarica Ornella di organizzare un evento per l'inaugurazione della biblioteca. Sì, perché il paese ora vuole la sua biblioteca civica. E dovrà essere un evento speciale, o meglio spaziale, addirittura un festival letterario, sotto le luccicanti e propizie stelle del borgo. Be', non sempre propizie. Le chiacchiere ricominciano il giorno in cui giunge Antonia, una forestiera dai boccoli ramati, che porta un misterioso bagaglio interiore. Scappando da se stessa, è alla ricerca di un luogo dove curare l'anima, tanto da decidere che lì organizzerà la propria vendetta d'amore. Una vendetta contro chi? E perché? Quale che sia il motivo, è un piatto che andrà servito freddo. Ma Antonia non sa che Borgo Propizio ha il dono di cambiare la vita di coloro che varcano la sue mura merlate...
Il mio modesto parere: Devo dire al solito una GRANDE premessa! Sono contenta e onorata che a causa di una mia foto postata su facebook (quella che ho identificato come Borgo Propizio) sono entrata in contatto con la splendida autrice d questo libro! Si proprio lei...Loredana Limone! Che fortuna! Bè a dirla tutta non è una proprio fortuna in quanto la "spintarella" è arrivata proprio dalla mia amica virtuale Dany de "Un Libro per Amico" che mi conoscendola personalmente l'ha taggata! Pertanto ringrazio personalmente Dany e naturalmente la splendida Loredana Limone. In quanto malgrado sia una grandissima scrittrice trova anche il tempo per parlare con i suoi lettori! Che fortuna! Diciamo che ammiro il modo di essere di Loredana. Non sono tutti cosi'. Ma bando alle mie chiacchiere e passiamo al libro. Devo dire che se è possibile mi è piaciuto anche piu' del primo. A parte l'inizio che parla il Borgo, si proprio lui restaurato e felice! In un linguaggio piacevolmente esilarante. E poi tutta la storia che continua, sapere cosa sarà di Belinda della latteria e di Mariolina con il suo Ruggero e anche l'inserimento di nuovi personaggi è proprio piacevole. Sembra quasi di leggere di persone di famiglia (o di vicini di casa!). Ogni tanto Loredana mi spiazza. Salta alla conclusione e mi fa tornare indietro pensando che mi sono distratta oppure ho girato qualche pagina di troppo. Invece è proprio il suo stile narrativo. Ti dice la fine e poi come ci sono arrivati. Oppure te lo sotto-intende. La mia non è una critica ma mi sarebbe piaciuto che il libro fosse durato di piu'. Magari argomentando un pò di piu' la nascita del nuovo amore. Ma la fine mi ha spaventata e anche molto divertita. Non voglio dirvi piu' nulla. Il mio consiglio? Leggetelo! Un abbraccio.

<<Why Not? Sembra una domanda. Invece è una domanda socratica. Non richiede una risposta. Ma una riflessione. Riflettete...>>

 ♥♥♥♥

venerdì 21 agosto 2015

L'Amore è un altra cosa - Katia Anelli

Buongiorno a tutti,
ho finito due giorni fa il libro consigliatomi dalla stessa autrice e che ho comprato tempo fa su Kobo "L'Amore è un Altra Cosa" di Katia Anelli pag. 179 (Ahimè Vol.1)

Sinossi: Francesca Nardi è un’impiegata contabile alla Petrolker, un’azienda di prodotti petroliferi, appartenente da generazioni alla famiglia Riani. Bella, semplice e simpatica, Francesca, è innamorata da sempre di Luca, un suo vecchio amico, che sembra provare per lei niente di più di un’amicizia. La sua vita cambia dall’arrivo alla Petrolker del dott. Arvedi, un giovane, bello e misterioso, esperto di problem solving e assunto per scoprire chi sta sottraendo ingenti somme di denaro all’azienda. Ce la farà Francesca con la sua dolcezza e la sua ironia a scalfire la dura corazza del dott. Arvedi? E Luca? Si renderà conto di quanto effettivamente Francesca vale? Riuscirà Francesca a conquistare il vero amore? E perché l’amore è un’altra cosa? Una cosa è certa: la vita di qualcuno verrà sconvolta.
Un romanzo d’amore a tratti divertente, con una protagonista nella quale ognuna di noi non potrà che identificarsi.
Il mio pensiero: Piccola premessa il libro non mi ispirava molto. Ma l'ho comprato in quanto ero curiosa. Invece mi ha piacevolmente sorpreso. Lo stile della scrittrice è semplice e accattivante. Le battute e la sua "sveglia" tutta da ridere. Somiglia allo stile di Federica Bosco. Tutto sommato la storia mi è piaciuta anche se non so se è un errore di pubblicazione, ma il libro nel file scaricato dalla mondadori acquistato tramite il mio Kobo è doppio. Si avete capito bene...il finale ti lascia molto in sospeso...e allora ricomincia ahhahah! L'unica pecca che ho scoperto che è un libro facente parte una trilogia...uffi! ma quante ne ho iniziato???? 
E voi l'avete letto?
♥♥♥

lunedì 17 agosto 2015

La Bellezza delle Piccole cose - Jason Mott - Ed Newton

Salve a tutti,
lo so che mi sto rifacendo di tutte quelle letture che ho sempre sognato di fare! Ma i miei giorni liberi, mi regalano anche questo. Non sempre tutto bello. Infatti oggi pensavamo di andare in spiaggia e invece la mia piccolina, non stava bene. Pertanto ho intensificato la mia letture. Ho tanti libri che ho comprato che aspettano solo me. Oggi ho letto "La Bellezza delle Piccole Cose di Jason Mott" pag.284.

Il libroIn un giorno qualunque, durante una parata aerea come se ne svolgono tante in ogni angolo degli Stati Uniti, un velivolo cade in mezzo alla folla degli spettatori. Non appena il polverone sollevato dall'incidente comincia a depositarsi, una tredicenne di nome Ava viene trovata in mezzo alle macerie insieme al suo migliore amico, Wash. Lui è sanguinante, ma quando lei gli posa le mani sulle ferite, queste scompaiono improvvisamente. Il mondo scoprirà così l'incredibile dono di Ava, fino ad allora rimasto segreto: la ragazzina ha il potere di guarire gli altri. Nel paesino dove vive Ava cominciano ad arrivare, di lì a poco, migliaia di persone da ogni parte del globo, che la implorano di aiutarle. Ma ogni miracolosa guarigione ha un costo enorme per Ava, che si indebolisce sempre più. Fino al punto in cui si trova di fronte a un doloroso bivio: preservare se stessa o salvare le persone che ama?
Il mio pensiero: Non lo so. Non lo so assolutamente cosa mi passava per la mente quando ho acquistato questo libro. Per carità un bel libro. Ma ci sono raccontate delle cose tristissime, da parte di tutto questo paese. Devo dire che se fosse stato in un altro momento lo avrei abbandonato. Bello ma terribilmente triste. Cerco sempre qualcosa che mi faccia sognare e stare bene e invece di ritrovo a leggere sempre queste tristi fatti. E voi lo avete letto? Che ne pensate?
♥♥♥

domenica 16 agosto 2015

Aspettando Domani di Guillame Musso - Sperling

Ciaoooo e buone vacanze a tutti! Oggi sono qui sulla riviera adriatica, dove il tempo (piove) mi ha permesso di riposarmi e di leggere un libro del mio autore preferito. Ho appena finito di leggere o forse dovrei dire DIVORARE "Apettando Domani" di "Guillame Musso" pag. 342
Trama: Emma vive a New York. In amore ha dato tanto a persone che non lo meritavano, ma non ha smesso di cercare l'uomo della sua vita. Matthew, invece abita a Boston e ha perduto la moglie in un terribile incidente. I due si conoscono per caso grazie a Internet ed iniziano a scriversi via email, finché decidono di incontrarsi. Lo stesso giorno, alla stessa ora, ognuno dei due varca la porta del ristorante dove si sono dati appuntamento, ma...non si incroceranno mai. Com'è possibile? Vittime di un intrigo ai confini della realtà, Matthew ed Emma scopriranno presto che non si tratta solo di un incontro mancato....
Il mio pensiero: Guillame Guillame...non riuscirai mai a deludermi! Dunque! Questo libro è favoloso e si aggiunge a tutti gli altri dello stesso autore che non riesco a dimenticare! Il suo stile, questo giallo un po' thriller che non ti fa staccare dal libro. Queste storie (quasi tutte) hanno qualcosa di magico il pizzico dell'impossibile e che vorresti che fosse possibile! Fantastico a questa opera è dire poco. Praticamente non mi succedeva da tempo di iniziare e finire il libro nello stesso giorno! Lo consiglio a tutti. Ma dico a tutti! Ho iniziato ad amarlo tempo fa e cerco di farmi sfuggire nessuno dei suoi libri! Lo consiglio sia a chi non ha mai letto niente di lui e anche a chi invece come me, ha letto tutto! E di voi chi lo già letto?

♥♥♥♥♥

sabato 15 agosto 2015

Il Giardino degli Incontri Segreti - Lucinda Riley - Giunti

Buon Ferragosto a tutti! Oggi giornata di festa! Io mi sono proprio rilassata concedendomi un regalo (anche concesso dalla mia famiglia) e sono riuscita a finire un bellissimo libro, che avevo acquistato piu' che per la trama (di cui non sapevo assolutamente nulla), ma per la sua copertina! Vi parlo de
"Il Giardino degli Incontri Segreti" di Lucinda Railey Editore Giunti pag. 589.


TramaDa bambina Julia Forrester ha trascorso molte ore felici nell'incantevole tenuta di Wharton Park, dove suo nonno coltivava con passione le specie più rare ed esotiche di fiori. Quando un terribile incidente sconvolge la sua vita, Julia, ormai bella e affermata pianista, torna istintivamente nei luoghi della sua infanzia, nella speranza che la aiutino a capire che direzione prendere, come è avvenuto in passato. Da poco, la tenuta di Wharton Park è stata rilevata dall'affascinante e ribelle Kit Crawford, che durante i lavori di ristrutturazione ha trovato un diario datato 1940, forse appartenuto al nonno di Julia. E mentre con l'avanzare dell'inverno la tensione tra Julia e Kit cresce di ora in ora, Julia si rivolge alla nonna Elsie per scoprire quale verità si nasconda dietro quelle pagine annotate. Ed è così che un terribile segreto sepolto per anni viene alla luce, un segreto potente, che ha quasi distrutto Wharton Park e che è destinato a cambiare per sempre anche la vita di Julia. Un'appassionante storia d'amore. Un racconto epico e commovente che conquista fino alla fine.


Il mio pensiero: Questa immagine è scattata da me, ieri sera ad una festa stile anni 30-40. Mi ha fatto pensare a questo libro che stavo leggendo e mi sono sentita come nel racconto che vi è nel romanzo da parte della "nonna" di Julia. Un libro che ti fa riflettere e ti fa andare avanti senza che neanche te ne accorgi. Pieno di colpi di scena, di segreti nascosti lunghi tre generazioni. Secondo il mio modesto parere dovrebbero fare un film di questo libro. Chissà se un giorno avrò il piacere di vederlo sul grande schermo! Consigliatissimo. 

♥♥♥♥♥

sabato 8 agosto 2015

Borgo Propizio di Loredana Limone - Ed Tea.

Ed eccomi qui! Buonasera a tutti! e buon agosto a tutti. Le mie ferie non sono ancora iniziate, ma ho già l'indecisione di cosa leggere! Oggi ho finito "Borgo Propizio" di Loredana Limone, consigliatomi da una mia carissima amica! pag. 280

Trama:  Belinda ha intenzione di ripartire e Borgo Propizio, un paese in collina, in un'Italia che può sembrare un po' fuori dal tempo, le pare il luogo ideale per realizzare il suo sogno: aprire una latteria. Il borgo è decaduto e si dice addirittura che vi aleggi un fantasma... ma che importa! A eseguire i lavori nel negozio, un tempo bottega di ciabattino, è Ruggero, un volenteroso operaio che potrebbe costruire grattacieli se glieli commissionassero (o fare il poeta se sapesse coniugare i verbi). Le sue giornate sono piene di affanni, tra attempati e tirannici genitori, smarrimenti di piastrelle e ritrovamenti di anelli... Ma c'è anche una grande felicità: l'amore, sbocciato all'improvviso, per Mariolina, che al borgo temeva di invecchiare zitella con la sorella Marietta, maga dell'uncinetto. Un amore che riaccende i pettegolezzi: dalla ciarliera Elvira alla strabica Gemma, non si parla d'altro, mentre in casa di Belinda la onnipresente zia Letizia ordisce piani, ascoltando le eterne canzoni del Gran Musicante. Intanto i lavori nella latteria continuano, generando sorprese nella vita di tutti...

<<Un romanzo terapeutico capace di iniettare una dose di buonumore. Un libro che ha il sapore delle ricette riuscite.>>

Il mio pensiero:  Devo dire che ero abbastanza curiosa di leggerlo. Ne ho sentito parlare e non capivo neanche l'associazione al famoso cantante G.M. Sicuramente è un libro scritto bene che ti fa evadere e immedesimare nei protagonisti. Il Borgo sembra il paese dove vivo! Pertanto ho associato a ciascun personaggio, delle persone che conosco! E che risate. Divertente e a volte profondo. I personaggi adorabili. Come si fa a non sognare sulla nascita di un amore e sulla rinascita di un paese? Lo consiglio a tutti. E di voi chi lo ha letto?
Borgo Propizio immaginato e fotografato da me! 

♥♥♥♥

sabato 1 agosto 2015

Scrivimi ancora - Cecelia Ahern

Buon sabato a tutti!,
non ci posso credere! Ho raggiunto il mio DECIMO E ULTIMO OBIETTIVO! della mia partecipazione al "Lotto Reading Challenge - Seconda Tappa" . Obiettivo N. 28 Un libro da cui sia tratto un film "Scrivimi ancora di Cecelia Ahern" pag. 440


Trama: Fin da bambini, Rosie e Alex, compagni di banco in una scuola elementare di Dublino, cominciano a scriversi letterine e bigliettini in una fitta e tenera corrispondenza. Così si scambiano inviti alle feste, progettano marachelle o sparlano di genitori e insegnanti. Il tempo passa, ma loro non cambiano modo di comunicare, utilizzando le e-mail e gli sms per i pettegolezzi dell’adolescenza e per confessarsi le rispettive prime esperienze sentimentali. Quando Alex è costretto a trasferirsi a Boston, Rosie pensa a sua volta di iscriversi a un’università americana. Ma, alla vigilia della partenza, un evento inaspettato la costringe ad annullare il viaggio. Divisi da un oceano e dalle circostanze della vita, continueranno a scriversi, perché il loro intensissimo legame è destinato a non interrompersi mai…
Il mio pensiero: Prima di tutto devo dire che sono contentissima di aver raggiunto questo traguardo, quando ho intrapreso questo viaggio, pensavo di non arrivare alla fine della prima tappa! E invece eccomi qui. Devo addirittura aspettare per ricevere gli ultimi obiettivi ad ottobre!
Felice- Felice anche di aver finito questo libro! Da quanto lo leggo? 10 gg.? E' vero nei ritagli di tempo, ma comunque non è un libro semplice. Questo susseguirsi di lettere, chat, messaggi etc. Ogni tanto ti fa perdere il filo e tornare indietro. Il libro percorre tutta la vita di Rosie Dunne e a parte il tipo di scrittura particolare, come sempre la Ahern non mi ha delusa. Io adoro le sue storie e il suo modo di scrivere. E anche questa volta mi ha lasciato un insegnamento. Vivi la vita. Non perdere tempo non avere paura. Fai, di'. agisci. Il tempo passa! Lo consiglio a tutti! Gran bel libro! Sono curiosa di vedere il film!
♥♥♥♥

sabato 25 luglio 2015

Trilogia di Abbi Glines - Irragiungibile - Irresistibile - Indimenticabile

Ciao a tutti,
in questi giorni sono uscita un po' da obiettivi e quant'altro e ho letto una trilogia che avevo da tempo.
Un po' per evadere dalla routine, un po' perchè andando al mare ho avuto modo (durante il viaggio) di leggere un po'. Ho letto la trilogia di Abbi Glines - Irrangiugibile - Irresistibile - Indimenticabile per un numero di pag. 240+246+237 totale 723.


Il romanzo narra la storia di Blaire. Una ragazza veramente sfortunata infatti cinque anni prima le muore la sorella gemella e tre anni dopo la mamma di malattia. Il padre l'ha abbandonata quando è morta la sorella. Ma lei rimanendo da sola, chiede aiuto al padre chiedendo di stare per qualche tempo con lui. Nel frattempo il padre si è risposato con la sua ex ragazza, una donna molto ricca che conta già ben quattro matrimonio e tre o quattri figli con padri diversi. Infatti non appena Blaire arriva nella località si ritrova in un ambiente ostile. Il padre non c'è e la lasciata con il figliastro Rush, un ragazzo bello e tenebroso, che subito la tratta come una serva....ma qualcosa di piu' profondo avverrà. 

La storia di per se è molto ben costruita, anche se nel corso dei tre libri si parlerà anche della sorellastra di Rush, e troppe cose succedono alla famiglia. Dal tentato suicido alla inaspettata gravidanza di Blaire. Una storia d'amore un po' idilliaca, con descrizione esplicita della loro piccante vita di coppia. Sicuramente è un trilogia molto scorrevole che ti mette curiosità. Ho trovato diversi errori di traduzione, ma tutto sommato carino. Lo consiglio a chi vuole evadere un po'.

♥♥♥

lunedì 20 luglio 2015

Niente è come Te - Sara Rattaro

Salve a tutti! Ho raggiunto il mio NONO OBIETTIVO! Relativo alla mia partecipazione alla "Lotto Reading Challenge - Seconda Tappa" Obiettivo N. 37 Un libro con una persona in copertina. Io ho scelto "Niente è come Te di Sara Rattaro pag. 200


Trama: Nessuno fa solo cose giuste o sbagliate. Siamo luce e ombra insieme. Due scatole colme di libri, pupazzi e tante fotografie. Tutto il mondo di Margherita è racchiuso in quelle poche cose. In spalla il suo adorato violino e tra le mani un biglietto aereo per una terra lontana: l'Italia. La terra dove è nata e che non rivede da quando è piccola.
Ma ora è lì che deve tornare. Perché a quasi quindici anni Margherita ha scoperto che a volte è la vita a decidere per noi. Perché c'è qualcuno che non aspetta altro che poterle stare accanto: Francesco, suo padre. Il suono assordante dell'assenza di Margherita ha riempito i suoi giorni per dieci anni. Da quando sua moglie è scappata in Danimarca con la loro figlia senza permettergli di vederla mai più.
Francesco credeva fosse solo un viaggio. Non avrebbe mai pensato di vivere l'incubo peggiore della sua vita. Eppure, ora che Margherita è di nuovo con lui, è difficile ricucire quello che tanto tempo prima si è spezzato. Francesco ha davanti a sé un'adolescente che si sente sbagliata. Perché a scuola è isolata dai suoi compagni e a casa passa le giornate chiusa nella sua stanza. Ma Francesco giorno dopo giorno cerca la strada per il suo cuore. Una strada fatta di piccoli ricordi comuni che riaffiorano. Perché le cose più preziose, come l'abbraccio di un padre, si possiedono senza doverle cercare. E quando Margherita ha bisogno di lui come non mai, Francesco le sussurra all'orecchio poche semplici parole per farle capire quanto sia speciale: «Niente, ma proprio niente, è come te, Margherita».
Dopo il successo di Non volare via, a lungo in classifica in Italia tra i libri più venduti, Sara Rattaro torna con un romanzo potente e intenso che sa come avvicinarsi al cuore di tutti noi. La storia di quell'istante in cui non importa più cosa è giusto o cosa è sbagliato. La storia di un padre coraggioso e di una ragazza speciale. La storia di un amore che non conosce né tempo né ostacoli. Perché a volte l'unica cosa che conta è lottare per quello che si ama veramente.

Il mio pensiero: Era da tempo che avevo questo libro e volevo leggerlo. Finalmente mi sono decisa inserendolo in questa challenge. Devo dire che il tema non è uno dei piu' semplici. Il libro racconta la storia di Francesco un uomo che dopo essere stato lasciato dalla moglie, non riesce piu' a vedere la figlia. Malgrado tutto l'amore che prova per la ex moglie non riesce a comprendere la scelta di non includere la sua presenza nella vita della figlia Margherita. Il libro è suddiviso a capitoli, alternandosi fra i pensieri di Francesco e quelli di Margherita. In Italia, sono tanti i casi di rapimento da parte di uno o l'altro genitore ma non è il caso si Francesco. Lui cerca in tutti i modi di essere presente e nella vita della figlia e non le viene permesso. La ex moglie cresce la figlia facendole credere che suo padre non vuole saperne di lei. I disagi di Margherita che soffre di autolesionismo. Un libro che fa riflettere, ma sopratutto per l'amore che traspare ad ogni pagina. Un amore vero di quelli che cerca solo di dare e non di ricevere. L'amore per i figli. Ho anche appreso che ha vinto il Premio Bancarella 2015, meritatissimo! Un gran bel libro.Consigliatissimo!

♥♥♥♥♥

domenica 12 luglio 2015

Amore Zucchero e Cannella- Amy Bratley

Sera a tutti,
finalmente ho raggiunto l' OTTAVO OBIETTIVO relativo alla mia partecipazione al "Lotto Reading Challenge- Seconda Tappa" organizzato da un gruppo di blogger - Obiettivo N. 14 Un libro con il titolo che contenga un alimento. Amore Zucchero e Cannella di Amy Bratley Ed Newton pag. 346


Trama: Julet aspetta da una vita questo momento. Finalmente una casa da dividere con Simon, un vero e proprio nido d'amore pieno di piante di cui prendersi cura e invaso da profumi di torte appena sfornate.
Ma il sogno è destinato a svanire: la prima notte nel nuovo appartamento Juliet scopre che Simon l'ha tradita con la sua migliore amica. Il suo cuore è a pezzi, il dolore insopportabile, quella casa tanto desiderata d'improvviso è ostile. Niente pare esserle d'aiuto. Finchè un giorno, rovistando tra le scatole ancora da aprire, Juliet s'imbatte nei vecchi libri della dolce nonna Violet, con cui è cresciuta dopo che la madre l'ha abbandonata. 
In quelle pagine ingiallite, ricche di preziosi consigli e pieni di appunti, Juliet sembra trovare il conforto di cui è in cerca: forse lì c'è quel che serve per tornare ad amare la sua nuova casa e a curarla come avrebbe fatto un tempo sua nonna, ricette segrete  per dimenticare ai fornelli chi l'ha fatta soffrire, o tanti modelli di carta che attendono solo le sue mani, per trasformarsi in splendidi foulard, copri-cuscini, grembiuli pieni di pizzi.
Ma un giorno, nascosta tra quelle pagine delgli anni Sessanta, Juliet trova una lettera. Una lettera che parla di qualcuno di cui le ignorava l'esistenza....

Il mio pensiero: Parto dal principio che avevo un aspettativa alta su questo romanzo. Avevo letto da diverse parti che era molto carino e tante persone lo hanno letto. Quando l'ho trovato al supermercato in offerta, ho subito pensato che potevo inserirlo nella Challenge e che almeno mi sarei divertita. 
Le mie aspettative erano alte..ma presto si sono abbassate. Classica commedia di una ragazza che non ha capito niente della sua famiglia, figuriamoci della sua storia sentimentale. Con il fidanzato che la tradisce sotto i suoi occhi con la sua coinquilina. A volte inverosimile, mi sono chiesta ma questa dice sul serio? A tratti divertente. Non mi ha entusiasmato come credevo e sono rimasta pure delusa dal finale. Parla tanto di questa persona di cui non conosceva l'esistenza. La trova, si fa spiegare la sua esistenza e poi? Neanche due righe per farle conoscere booh! Ma allora che senso ha citarla? Sicuramente ho letto di meglio. Voi lo avete letto? che ne pensate?

♥♥

lunedì 6 luglio 2015

Il Sigillo di Fuoco - Il Risveglio di Chris Daimon Vol.1

Sera a tutti,
oggi sono felice e scontenta! Cioe' felice di aver raggiunto IL MIO SETTIMO OBIETTIVO relativo alla mia partecipazione al "Lotto Reading Challenge - Seconda tappa" Obiettivo N.43 Un libro che faccia parte di una saga."Il Sigillo di Fuoco- Il Risveglio di Chris Daimon Vol. 1 pag. 335, anche triste volevo che non finisse mai questo libro!


Trama: Evelyn ha quasi sedici anni e vive con la nonna e il fratello maggiore. Un giorno, a scuola, al termine di una lezione, ha strane visioni. Sente voci, sussurri, parole in una lingua sconosciuta. Si guarda intorno. Ombre. Solo ombre. Ombre che si avvicinano, indistinte e minacciose, invocando il suo nome. 


La ragazza è paralizzata dal terrore e vorrebbe gridare, ma la voce non le esce dalla gola. Intanto le ombre sono sempre più vicine. Sempre più nere. Nere e minacciose. Ma all’ improvviso, a qualche metro di distanza da lei, si fermano e cessano all’unisono di chiamarla. Un attimo dopo un’ombra si stacca dal gruppo e procede lentamente verso di lei, senza rumore. Quando tutto sembra ormai finito l’ombra le sussurra qualcosa, qualcosa di importante che cambierà tutta la sua vita. 

Cosa le sta accadendo? Chi è Gabriel, il ragazzo misterioso incontrato nel bosco? E cos’è quel segno… quel segno che le è apparso addosso come un marchio? 

                




Il Sigillo di Fuoco è un romanzo d’amore e mistero che ha come protagonisti tre ragazzi: Evelyn, Michael e Gabriel. La giovane protagonista si troverà coinvolta in circostanze inquietanti che le faranno capire di non essere una ragazza come le altre. Incontrerà, infatti, personaggi ambigui e sfuggenti, alcuni dei quali hanno il compito di proteggerla, altri di… ucciderla. Gli eventi precipiteranno velocemente, ma nel suo cuore troverà spazio anche l’amore… l’amore per due ragazzi bellissimi ma nemici mortali. Evelyn si accorgerà di amarli entrambi, ma… ci sarà spazio per l’amore, quando ad essere prossima è la fine dell’umanità stessa?


Il mio pensiero: Devo dire che mi ha incuriosito subito la trama di questo libro ed ho avuto la fortuna di averlo ricevuto in regalo niente-poco-di-meno- dall'autore stesso! Wowwww! Sono abituata a sentirmi tortura di comprare il libri! Si vede che questo "ragazzo" è una persona particolare. (bella persona, brava persona!). L'ho iniziato venerdi' sera pensando che l'argomento poteva interessarmi.L'ho finito stamattina all'alba. Ma piu' che interessarmi mi ha emozionata. Infatti malgrado non conosco chi si cela dietro questo pseudonimo. (Chris Daimon) Sicuramente è una scrittore che sa scrivere. Il libro è strutturato in modo molto piacevole e curato. Ogni capitolo inizia con una citazione di un altro libro. Libri di diversi autori da Faletti, di Lucrezio (quella in latino mi ha messo in difficoltà) ma anche tratti dalla Bibbia. Inoltre ti tiene incollata al libro, infatti piu' che un fantasy sembra un giallo all'inizio e ti spinge con la sua piacevole narrazione a non staccarti assolutamente! Alla fine pero' avrei voluto l'indirizzo dello scrittore! Per sollecitarlo a scrivere il secondo.Mi ha lasciato in una piacevole sospensione, con la speranza che presto esca il seguito!
Non mi spingo oltre per non fare spoiler, ma voglio solo dire che mi piacerebbe acquistare il cartaceo perchè ne vale veramente la pena! Lo consiglio a tutti è un libro adatto ad evadere , sognare e riflettere. 

 <<Dobbiamo ascoltare la sua voce e riportare nelle nostre vite la passione e il desiderio, che ci liberano dalle convenzioni sociali che ci legano e custodiscono il segreto per realizzarci>>

<<Ma oggi non è piu' cosiì. C'è qualcosa di sbagliato nel mondo, oggi. Oggi le persone utilizzano il desiderio per appagare i loro più bassi e infimi istinti. Desiderano e non si fermano, per ottenere quello che vogliono. Desiderano e si macchiano delle colpe più terribili. Non importa chi feriscono, per ottenere quello che vogliono. E questo...questo è sbagliato. Non il desiderio.>>
♥♥♥♥♥

giovedì 2 luglio 2015

Qualcosa di vero - Barbara Fiorio - Feltrinelli

Buongiorno a tutti,
fuori programma. Ho deciso di leggere dietro consiglio di un'amica "Qualcosa di vero" di Barbara Fiorio  Ed Feltrinelli pag. 246. Questo non concorre a nessun reading. L'ho letto solo per il piacere di leggerlo e anche perchè mi andava di leggere qualcosa di non imposto.
Trama: A rincasare ubriachi nel cuore della notte si rischia di inciampare in qualsiasi cosa: un gradino, i lacci delle scarpe, uno stuoino fuori posto. Ma se ti chiami Giulia, sei una pubblicitaria di successo e per te l’infanzia è solo una nicchia di mercato, puoi anche inciampare in una camicia da notte con una bambina dentro: Rebecca, la figlia della nuova vicina. Allora, tra i fumi dell’alcol, puoi persino decidere di ospitarla per una notte sul tuo divano. Salvo poi rimanere invischiata in sessioni di fiabe da raccontarle ogni volta che la madre, misteriosamente, non c’è. Da Cenerentola a Pollicino, da Raperonzolo alla Sirenetta, purché siano sempre le versioni originali: quelle di Perrault, dei Grimm e di Andersen, dove i ranocchi si trasformano in principi soltanto se li lanci contro un muro, e non sono certo i baci a risvegliare le più belle del reame. Se invece ti chiami Rebecca e sei arrivata da poco in città, puoi provare a conquistare i compagni di classe con le “fiabe vere”. Salvo poi imbatterti nelle temibili bimbe della Gilda del cerchietto, pronte a screditarti con le versioni edulcorate della Disney.
E forse, nonostante i tuoi nove anni, cercherai di far capire a Giulia, la tua amica del pianerottolo, che, anche se i principi azzurri nella realtà non esistono, l’uomo giusto a volte è più vicino di quanto si pensi. Ciò che ancora non sai è che la verità costa cara. E non solo perché certe cose è meglio non raccontarle, specie quando ci sono di mezzo i segreti degli adulti. Ma anche perché in ogni storia, persino in quelle più divertenti, si nasconde un mostro. E per sconfiggerlo le parole non bastano.
Per sconfiggerlo ci vuole qualcosa di vero.
Il mio pensiero: Ok lo so dovevo continuare con Lotto Reading Challenge, ma una pausa posso prenderla? Le aspettative per questo libro erano molto alte. Devo dire che lo stile dell'autrice mi piace, anche se ogni tanto mi sono persa e tornata indietro. Forse sono io che leggo nel tempo libero (a mozziconi di tempo) specialmente in questo periodo dell'anno. Comunque la storia è ben costruita ho amato le "storie vere" raccontate dalla Signora della Buonanotte e la piccola Rebecca che mi ha fatto pensare alla mia bambina. Mi ha fatto ridere e qualche volta adirare, ma in fondo è un piacevolissimo libro. 
♥♥♥

domenica 28 giugno 2015

La Fuga - Lara Adrian - Tina Folsom Ed Leggereditore

Sera a tutti,
la domenica svolte al termine qualcuno di voi si è riposato oggi e qualcuno si è stancato. Anche se è tardi, ho deciso di postare la fine del libro che ho inserito per IL SESTO OBIETTIVO relativo alla mia partecipazione del "Lotto Reading Challenge - Seconda Tappa" organizzata da diversi blog fra cui la mia amica di Un Libro per Amico. Obiettivo N. 3 Un Libro scritto da piu' autori. La Fuga di Lara Adrian e Tina Folsom pag. 317.


Trama: Dotati di capacità extrasensoriali, gli uomini del programma Fenice erano la piu' potente risorsa della nazione. Traditi da nemici sconosciuti, ora non possono fidarsi di nessuno. Nelle loro mani c'è la chiave per  sventare una pericolosa cospirazione, ma prima dovranno riuscire a sopravvivere. Romance paranormal. Il primo volume di una serie firmata da due autrici uniche. Suspense ed emozione allo stato puro.
Il mio pensiero:Si tratta del primo capitolo di una serie scritta a quattro mani da queste due grandi regine del paranormal che per una volta si sono unite per cimentarsi in una serie.
Lo spunto è la storia di un gruppo segreto della CIA, un gruppo di uomini dotati di percezioni extrasensoriali, in particolare in grado di prevedere il futuro tramite premonizioni. Il gruppo, denominato Progetto Fenice, era stato fondato da Henry Sheppard, agente anche lui dotato del dono, che li aveva fatti addestrare come agenti segreti e che poi li teneva divisi e all’oscuro delle identità reciproche per la loro stessa sicurezza. Le Fenici avevano continue premonizioni su vari avvenimenti più o meno fatali che venivano così impediti grazie alle loro visioni.  Scopriamo quindi in questo primo libro della serie, formato da due racconti distinti (Lo strappo e La fuga ), la storia di due protagonisti Ethan e Scott e quello che accade dopo che il terribile messaggio “La Fenice è morta” è stato recapitato telepaticamente a tutti i membri del gruppo. Alla fine del secondo racconto i protagonisti si incontreranno e naturalmente lasciano la voglia di leggere il sequel. Spunto narrativo originale. Ho trovato lo stile piacevole in quanto vengono fuori i sentimenti e pensieri degli uomini e non solo delle donne.
Anche se ho sentito spesso parlare di Lara Adrian è la prima volta che leggo qualcosa (che ricordi) di lei. Devo dire che è un romanzo ben scritto con stile narrativo che ti coinvolge sia per la storia che trovo particolare che per la descrizione erotica. Ricco di suspense. Piacevole e scorrevole e voi? Qualcuno di voi lo ha già letto? Oppure vorrebbe leggerlo?

♥♥♥