domenica 7 giugno 2015

Granelli di Sabbia - di Andrea Gerosa

Buongiornoooo, malgrado oggi qui fa molto caldo a me non è dovuto riposarmi. Per cui sono al chiodo anche oggi. Lavoro, lavoro e lavoro. Ma naturalmente inserisco come posso una delle mie grandi passioni la lettura. Finalmente ho raggiunto un altro obiettivo OBIETTIVO N. 68 Un libro di un Autore Italiano "Granelli di Sabbia di Andrea Gerosa" pag. 450. Relativamente alla mia partecipazione alla seconda tappa di  LOTTO READING CHALLENGE
Andrea Gerosa nato a Verona è uno scrittore esordiente che mi ha contattata via facebook. Devo dire che ero un po' restia considerata il genere.E' un thiller ! Ma lui è bravo a dare il tormento (ihihihih) scherzo l'ho comprato volentieri in e-book sul mio Kobo.Anche se successivamente ho saputo che poteva spedire il cartaceo (formato che come sapete preferisco) Andrea E' un dipendente pubblico, grande lettore di thriller, un giorno ha deciso di cimentarsi come scrittore. E devo dire che ci è riuscito bene. Collezionista di sabbia. Si tratta di un  romanzo auto-conclusivo.

Trama: Verona giorni nostri. L'ispettore Luca Veloso è alle prese con un serial-killer che lo sta sfidando personalmente. Infatti quindici anni prima il "Maestro" ha collezionato cadaveri di modelle, concludendo con la sua amata collega e compagna Sara che si era offerta come esca. Malgrado sia stato catturato il Maestro non è stato condannato. Ma è stato dichiarato "incapace di intendere e di volere" e rinchiuso in una clinica psichiatrica. A quanto pare è tornato. E si annuncia con un cadavere di una modella con un messaggio per Luca. Infatti sulla bocca del cadavere viene trovato una bustina con della sabbia all'interno e un biglietto "Luca sono tornato" Il Maestro.
Il mio pensiero: Caro Andrea, sei caduto male. Io non amo i thriller, infatti all'inizio ci ho messo un po' per farmi piacere il genere. Devo dire che la storia è molto ben fatta, sicuramente è scritto in un modo da "professionista". Non sembra un "primo" libro. Mi ha appassionato quasi da subito, malgrado sono molto schiva del genere. Quando sono arrivata alla parte della spiaggia di Rosignano e all'inquinamento prodotto dalla nota azienda produttrice di bicarbonato, ho avuto un po' di paura per te. Ma poi ho letto  che è di dominio pubblico. (L'ignorante sono io). Attraverso Verona, Roma Gaeta e appunto Rosignano, ci suscita un adrenalina che ti spinge a continuare.Sembra che lo scrittore abbia curato nei minimi dettagli le informazioni scritte. Inoltre lo ringrazio, per avermi incuriosito con la sua avvincente storia, che via via  non ti fa staccare gli occhi dal libro. Le sue descrizioni suscitano grande curiosità ed interesse. Malgrado la quantità di pagine dello stesso, non fa annoiare mai il lettore. Ma anzi lo spinge a continuare. Ed io essendo un amante del mare, mi ha fatto sognare e pensare che mi piacerebbe visitare tutte le spiagge citate. Penso che quando andrò in spiaggia, penserò sicuramente a questo libro e a quanti tipo di sabbie esistono. Per i miei gusti avrei soltanto argomentato un pò di più la sua storia con Camilla.(Almeno il corteggiamento)  Per il resto i miei complimenti vivissimi! Bravo Andrea! Ci sono i presupposti (anche per la scelta del finale) per fare Granelli di Sabbia due!

♥♥♥