sabato 2 maggio 2015

A Volte ritorno - John Niven - Enaudi

Buongiorno a tutti,
questo libro che sto per presentarvi non è un libro consigliato da nessuno- Non fa parte nè di una gara di lettura, nè di altro. E' un libro che volevo leggere da un anno. L'ho visto l'anno scorso in una grande libreria. Ma malgrado la sua presentazione intrigante, non l'ho comprato. Due mesi fa mi sono decisa e l'ho ordinato cartaceo. Adoro il cartaceo e un altro mondo per me.
Vi presento "A Volte Ritorno" di John Niven - Ed. Enaudi pag. 381.
Trama: Dopo una settimana di vacanza che sarebbero cinque secoli di tempo terrestre, Dio torna in ufficio, ancora con il cappello di paglia e la camicia a quadri. Era andato in vacanza, a pescare, in pieno Rinascimento, quando i terrestri scoprivano un continente alla settimana, e sembrava andasse tutto a gonfie vele. Al suo ritorno però, il quadro che gli fanno i suoi ha del catastrofico: il pianeta ridotto ad un immondezzaio, genocidi come se piovesse, preti che molestano i bambini...<<Che cazzo sta succedendo sulla Terra?>> Dio non è solo ultradepresso. E' anche furibondo. L'unica soluzione, pensa, è rispedire sulla Terra quello strafatto di suo figlio. - Sei sicuro che sia una buona idea? - gli chiede Gesù. - Non ti ricordi cosa è successo l'altra volta? - Ma Dio è irremovibile.
Così Gesù Cristo piomba a New York, tra sballoni e drop out di ogni tipo. E cerca come può, di dare una mano agli sfigati della Terra. Il ragazzo non sa fare niente, eccetto suonare la chitarra. E riesce a finire in un programma di talenti alla tv. Un gran bel modo per fare arrivare il suo messaggio a un sacco di gente. Ma, come già in passato, anche oggi chi sta dalla parte dei marginali non è propriamente ben visto dalle autorità. 
Dissacrante e provocatorio, A volte ritorno demolisce con incontenibile ironia l'intero spettro delle malefatte umane, senza risparmiare santi, profeti e abitanti del paradiso... perchè in fondo, tutto quello che Dio aveva intenzione di consigliarci era un semplicissimo <<FATE I BRAVI>>.

Il mio pensiero: Sicuramente non è un libro facile, specialmente per una credente come me. Non è esilarante come viene presentato. Anzi vi è un ironia che fa male. Fa male perchè definisce benissimo il mondo in cui viviamo <<Di quanto odio sono capaci gli essere umani>>. Malgrado Gesù ritornato sulla terra, vuole fare del bene aiutare i più deboli viene punito dalle autorità. <<Sbattuto in galera per rissa, disturbo della quiete pubblica, resistenza all'arresto...Tutti gli eufemismi che nel mondo si usano per definire chi ha il coraggio di alzare la voce ogni tanto e dire "Questo non è giusto">>. In un mondo in cui l'interesse principale è il denaro. Mi scopro a pensare che non è cambiato nulla in quasi tremila anni. Gli uomini forse peggiorati, finiscono per trattare Gesù come la prima volta che venne sulla terra. Un romanzo che si deve leggere con un certo distacco, (per i credenti) un racconto duro e crudo della verità sul nostro mondo. Ma con tratti profondi e veritieri. Che invia un semplice messaggio. <<Fate i bravi>>.

♥♥♥♥