sabato 21 febbraio 2015

Adam & Eve - Il Giardino dei Peccati - Francesco Falconi

Quarto obiettivo raggiunto: N.3  un libro pubblicato nel 2015 relativo alla Challenger a cui partecipo organizzata da "Un Libro per Amico" Adam & Eve - Il Giardino dei Peccati- Francesco Falconi. Pag. 303 
Due mondi cosi' diversi, due anime sole che stanno per incontrarsi. Sofia è l'ultima discendente della famiglia spagnola degli Alvarez. Da anni vince segregata in una villa a Firenze. Non esce quasi mai di casa, dalla finestra della sua camera spia il mondo esterno. Lo sogna, lo desidera e al tempo stesso lo odia. Ma sopratutto detesta la Sofia di Sinistra. Così chiama quella parte del suo volto rimasto sfigurato a causa di un incendio divampato nel giardino della villa quando era solo una bambina. Un gioco stupido con il fratello Alejandro, un piccolo fuoco acceso vicino a una sterpaglia secca. Conseguenze terribili, che hanno cambiato per sempre il suo futuro. Perchè il quel giardino Sofia non ha perso solo la perfezione della bellezza, ma anche suo fratello Alejandro. Lorenzo vive invece nella perifieria di firenze con il padre. All'età di otto anni ha contratto una terribile malattia degenerativa che, giorno dopo giorno, l'ha reso cieco. Da allora il mondo di Lorenzo è diventato un chiaroscuro di luce e ombre che vibrano al suono della musica. La musica, infatti è la sua sola ragione di vita. Il violoncello l'unica voce. Un giorno, Lorenzo e Sofia si incontrano nei giardini di Boboli, proprio di fronte alle statue di Adamo ed Eva.

Premessa: avrete capito che io "adoro" il modo di scrivere di quest'uomo! Si parlo proprio di Francesco Falconi. Avevo voglia di leggere qualcosa di nuovo (anche se vorrei rileggere TUTTI I SUOI LIBRI ). Questo è un libro che è diverso dai i suoi soliti. Infatti è definito di narrativa, mi ci sono tuffata immediatamente pretendendo la dedica personale, che lui puntualmente mi ha mandato. Grazie Francesco.
Sofia e Lorenzo. All'inizio sembravano i soliti "sfigati" della situazione. Giovanissimi che ancora non conosco l'amore. Si incontrano per caso lui non vede il volto di lei e lei per la prima volta riesce ad essere rilassata davanti ad un persona che non sia il suo amico Samuele. Da li' l'emozione del primo amore (trovo stupendo come due persone si possono innamorare al di la' dell'aspetto fisico). Il cambiamento delle proprie esistenze. I passi leggeri verso la vera conoscenza. I problemi di Sofia, la madre che tenta di allontanarli. Le paure di Lorenzo. Quelle di Sofia, la sofferenza, il senso di colpa e il  dolore per la perdita del fratello Alejandro, per la lontananza del padre. Per quello che legge negli occhi della madre.
Ma all'interno del libro c'è un alone di mistero.
Un capitolo inserito lì sembra per caso..che ti porta a riflettere, che si risolve alla fine. Sempre con la libera interpretazione del lettore. Non voglio anticiparvi nulla, ma al di la' della mia stima per Francesco. Posso sicuramente dire che è molto molto bello! L'unico cruccio? L'ho letto in ebook- Devo assolutamente comprare il cartaceo!
♥♥♥♥

«Io sarò il giardino, tu sarai il serpente»